INGEGNERIA GEOTECNICA E GEOFISICA

dscf6226_mod
isco_0tt09-092_vera
ims-pz13-2
foto-019
dscf6226_mod
isco_0tt09-092_vera
ims-pz13-2
foto-019

Project details

  • Cliente: Riservato
  • Località: Roma e Provincia
  • Anno: 2010-2016
Indagini geofisiche per una discarica abusiva

I.D.E.A. è stata incaricata di verificare la presenza di rifiuti/materiali diversi nel sottosuolo per un’area che era stata utilizzata nel corso del tempo a stoccaggio incontrollato di rifiuti, in particolare con accumulo di pneumatici e, in quantità minore, di altri rifiuti costituiti da residui di lavorazione edile e rifiuti di demolizione di veicoli.

Lo scopo dell’intervento è stato mirato alla raccolta di dati del sottosuolo (suolo, sottosuolo e falda acquifera) e la ricerca di anomalie correlabili a materiali metallici, masse ferrose, sfabbricidi, inquinanti di varia natura presenti nel sottosuolo. In relazione alle caratteristiche morfologiche dell’area da investigare e dell’opera in progetto, si è proceduto all’esecuzione di un’indagine geofisica con metodo di tomografia elettrica ed indagini elettromagnetiche a frequenza multipla.

Il primo metodo è stato eseguito mediante la realizzazione di n.5 profili di resistività, con acquisizione dei dati ad alta definizione, mentre con il secondo metodo è stata effettuata un indagine elettromagnetica areale nella zona antistante il capannone. Il lavoro è stato realizzato in tre fasi distinte con un approfondimento crescente, modificato in funzione dei dati ottenuti dalle fasi precedenti, al fine di costruire un modello realistico dell’assetto complessivo del sottosuolo. Le indagini effettuate con le tecniche succitate hanno quindi permesso di identificare con buona precisione diverse aree anomale correlabili alla presenza di materiali metallici interrati nel sottosuolo.