RISK ASSESMENT AND REMEDIATION

img-20160524-wa0003
aguada-1096125_1920
risk
img-20160524-wa0003
aguada-1096125_1920
risk

Project details

  • Clienti: Riservato
  • Località: Riservato
  • Anno: 2004-2007
Bonifica dei terreni e delle acque sotterranee all’interno di un sito di interesse nazionale

La legge 426/98 ha identificato l’area industriale di Porto Marghera quale sito ad alto rischio ambientale, collocandola al primo posto nella lista dei siti di rilevanza nazionale. Nell’ottobre 1998 con l’”Accordo di Programma per la Chimica a Porto Marghera” è stato avviato un processo per la predisposizione di strumenti pianificatori e tecnici per il risanamento ambientale e la riqualificazione dell’area industriale (Master Plan).

Il sito che si estende su un’area di oltre 175.000 metri quadrati, era caratterizzato dalla presenza di una contaminazione da idrocarburi leggeri e pesanti nei suoli e nelle acque di falda, oltre alla presenza di una contaminazione diffusa da metalli nei suoli di riporto utilizzati nel passato per il riempimento delle aree di barena. The IT Group ha effettuato la caratterizzazione ambientale del sito con l’esecuzione di oltre 100, tra sondaggi, piezometri di monitoraggio della falda acquifera, saggi superficiali.

Quale step successivo The IT Group ha progettato gli interventi di bonifica dei suoli e delle acque sotterranee avvalendosi anche dei più recenti software di simulazione numerica. I modelli numerici di flusso e di trasporto dei contaminanti hanno permesso di valutare il comportamento del flusso delle acque sotterranee all’interno del perimetro del sito, dimensionando in modo corretto gli interventi di messa in sicurezza della falda acquifera.

The IT Group è stata infine incaricata della Direzione Lavori per la bonifica “in situ” dei suoli per i quali ha rivestito notevole importanza l’applicazione della tecnologia di “enhanced bioremediation”.